Info & Prenotazioni Svizzera +41 (0) 912280277 Italia +39031303003
ItalianEnglish

RESTYLING SENZA BISTURI

RESTYLING SENZA BISTURI

Dal laser alla crioelettroforesi, alle iniezioni di acido ialuronico di nuova generazione. Da tre recenti congressi di dermatologia estetica le ultime tecniche non invasive per eliminare gli in estetismi indesiderati

Vitality-2002-11.jpgUn gel all’acido ialuronico per prevenire le rughe d’espressione, il nuovo laser che vaporizza quelle sulle labbra, il peeling profondo per ringiovanire il collo: sono alcune tra le novità proposte a tre recenti congressi {Praga, Milano, Cracovia) di dermatologia estetica. Denominatore comune: il ricorso a tecniche soft, che fanno a meno del bisturi, dunque non invasivi. Perciò niente ricovero, anestesia, incisioni e decorso post operatorio. E niente dolore. Essere dolce è infatti l’obiettivo della dermatologia estetica, una disciplina che sfrutta la biocosmetologia, la scienza che ha individuato sostanze attive simili a quelle presenti naturalmente negli strati cutanei, e quindi innocue. Per restituire anni a viso e corpo.
Prime rughe?
C’è rimpianto fantasma
Una nuova tecnica per ritardare l’insorgere delle prime rughe, quelle d’espressione, che iniziano a formarsi dopo i 25 anni, a causa del naturale rallentarsi del turn over cellulare su fronte, guance, contorno occhi e area naso/labiale. Si chiama ghost implant e consente di riempire i solchi iniettando in profondità un gel piuttosto compatto di acido ialuronico biocompatibile, quindi riassorbibile, che restituisce pieno sostegno al derma, sollevando gli strati cutanei superficiali. Si procede così: dopo aver identificato le zone da trattare facendo eseguire specifici movimenti facciali alla paziente, si tracciano a penna delle linee sulle future rughe e si riempiono di filler, ll trattamento jn una sola seduta di unora dura circa sei mesi e costa intorno ai 250 euro.
Su il collo con il multi peeling
Rinnovare la pelle, tonificarla e liberarla da rughe sottili, segni e macchie, ma anche stimolarla nel profondo. È l’azione del poli peel, un peeling chimico preparato con più ingredienti (alfaidrossiacidi, betaidrossiacidi, acido glicolico, vitamine A, C ed E) a basso dosaggio che, miscelati e applicati sulla pelle, hanno un effetto intensivo ma non aggressivo. Tanto più che il trattamento non richiede convale-
scenza ed è l’ideale per la cute sottile e delicata del collo. Lascia, infatti, solo un velo di rossore che permane per qualche ora, ma si attenua con la crema idratante. Un altro vantaggio? È rapido (sta in posa per 10 minuti) e aumenta in potenza ed efficacia con un numero ridotto di sedute (4-5 invece delle 8 richieste per un peeling tradizionale) eseguite a distanza ravvicinata (ogni 10 giorni).
Il costo? Circa 150 euro a seduta
Macchie scure sotto zero
Per combattere questo inestetismo l’ultima novità è la crioelettroforesi all’acido cogìco. La tecnica sfrutta le virtù del freddo e la corrente alternata per veicolare in profondità nel derma (6-8 centimetriì l’acido cogico, schiarente, associato ad altre sostanze antinvecchiamento (oltre a vitamina C, ceramidi, elastina e, in alcuni casi, se la pelle è avvizzita, anche il retinolo). Sul viso e sulle zone segnate viene applicalo un alfaidrossiacido (esfollante) a bassa concentrazione: poi si fa correre sulla pelle un cilindro di ghiaccio che contiene il mix rivitalizzante. II cilindro si massaggia fino al completo scioglimento del ghiaccio, poi se ne passa un secondo, colmo di acido ialuronico e lo si fa sciogliere. I principi attivi, mescolati all’acqua in cui si sciolgono, vengono trasformati, a livello profondo, in cristalli di ioni in grado di superare lo strato corneo. Servono 2 o 3 sedute. Costo base: 55,00 euro a seduta (dipende dalle varie zone da trattare).
Luce sul contorno labbra
Le microrughe del contorno labbra che invecchiano j| sorriso, anche se quasi invisibili, sono le più difficili da eliminare. La soluzione? Il nuovissimo laser erbium che, senza dolore e senza cicatrici, le vaporizza distendendo la pelle: rigorosamente gestito dalle mani esperte di un chirurgo, infatti, riesce a esfoliare gli strati cutanej superficiali e, col formarsi di nuove cellule durante il processo di guarigione, a far risalire in superficie una pelle nuova, compatta, uniforme. Utilizzato in associazione al CO2, riduce a 3-4 giorni l’inevitabile rossore post-trattamento che, sino a poco tempo fa, impiegava un mese a scomparire. Il prezzo? Intorno ai 200,00 euro.
IL SENO? UNA TAGLIA IN PIU CON IL GEL
Arriva dalia Svezia il primo filler per il riempimento del seno: si tratta di una nuova formulazione di acido ialurico bio-cornpatibile in formula gelidificata, di consistenza corposa, che, iniettato sulle parti esteme e alte dei seni, ne aumenta iI volume fino a una taglia. Usando aghi sottilissimi, dopo aver vaporizzato un anestetico locale, il dermatologo tratta la zona non trascurando neppure il décolleté. E stato provato, infatti, che inserendo il filler anche in questo caso, il seno rimane più turgido e sostenuto. Poiché il filler è bioriassorbibile. Il trattamento va ripetuto ogni anno circa.
Quando sarà disponibile? Non prima del 2003, ed e per questo che gli esperti non sono ancora in grado di indicarne il costo.

(Abbiamo intervistato: Andrea Alessandrini, dermatologo estetico a Roma – Magda Belmontesi, dermatologa estetica a Vigevano – Eugenio Gandolfi, responsabile dellunità di Medicina, chirurgia estetica e laser chirurgia a del Polispecialistico San Giuseppe di Como)

Apri Chat
Possiamo aiutarti?
Ciao, possiamo aiutarti?