Info & Prenotazioni Svizzera +41 (0) 912280277 Italia +39031303003
ItalianEnglish

Quasi quasi mi faccio un ritocchino

Quasi quasi mi faccio un ritocchino

laser: senza il bisturi cancella le imperfezioni
peeling: leviga e rinnova dolcemente la pelle
filler: riempie le rughe e da volume
sostanze stimolanti: rigenerano e donano elasticità.

bella-2003-11.jpgTecniche soft contro il tempo: viso

II Iifting non è più di moda. Per minimizzare i segni di espressione e ridefinire i contorni puoi ricorrere a peeling, iniezioni dolci e laser. Tutti trattamenti sicuri e non invasivi che ti rendono più luminosa

ZIGOMI poco pronunciati
Con gli anni il viso si “svuota”. Per averlo più pieno e “scolpito” puoi provare un paio di piccole protesi (si chiamano Bioplastique) che, al contrario di quelle che erano impiantate fino a qualche anno fa, si applicano senza un intervento, ma con un’iniezione intramuscolare. Che contiene microparticelle di silicone solido non riassorbibile.

Problemi immediati: a causa delle dimensioni minime delle sue molecole, queste particelle non possono causare reazioni allergiche, né di rigetto. Subito dopo si può gonfiare la parte, ma tutto scompare in qualche ora.
Prezzo: 1.700 euro circa.

PIEGA tra il naso e la bocca
Scende in verticale e con il passare degli anni si accentua in modo tale che modifica la struttura degli zigomi e di tutto il viso. Non occorre “riempirla” quanto “riposizionare” il tessuto, così da poter ripristinare l’aspetto giovanile. La tecnica indicata si chiama volumetrica piramidale. Il medico disegna sulla guancia una piramide capovolta, poi inietta “barrette” di acido ialuronico molto denso, orizzontali e leggermente distanziale tra loro.
PROBLEMI IMMEDIATI: la pelle rimane arrossata per mezz’ora e poi ti potrai truccare tranquillamente. L’effetto dura da 3 a 5 mesi.
PREZZO: 400 euro a seduta.

OCCHIAIE e palpebre gonfie
Puoi alleviare i segni bluastri salta gli occhi con un laser speciale, B.B. Bleaching Blef, che agisce sulla zona in anestesia locale, o con una crema estetica. È sufficiente un trattamento di circa 30 minuti. Se hai anche le palpebre cadenti, puoi associare l’utilizzo di un laser, A.C.E.R.B.A, per una sorta di blefaroplastica senza bisturi. Il laser vaporizza le rughe e la pelle rilassata, in modo da esfoliare gli strati superficiali e favorire la formazione di pelle nuova.
PROBLEMI IMMEDIATI: per una settimana evita di truccarti. Nascondi l’arrossamento con gli occhiali scuri.
PREZZO: da 1.000 euro.

Marina Ripa di Meana ha provato diversi interventi, ma è un’affezionata dei peeling: li fa in modo regolare per attenuare le macchie e le lentiggini. “Dopo due anni i benefici svaniscono ed è necessario ripetere l’applicazione , precisa lei.

FRONTE segnata e corrucciata
C’è la ruga glabellare (tra le sopracciglia), e ci sono quelle orizzontali, chiamate anche “del pensatore”. Per riempirle e sfoggiare una fronte liscia come una mela matura, si possono utilizzare tanti filler che hanno la funzione di riempire. Tra i più gettonati la controversa tossina botulinica che, finalmente, sarà in commercio anche in italia a marzo 2004, pur con qualche restrizione. Per ora, se non è utilizzata per motivi estetici e nelle strutture ospedaliere, è vietata. Non è propriamente un filler, ma una sostanza che distende le rughe, perché blocca le attività dei muscoli sottostanti. In breve, ha una funzione paralizzante, proprio per questo il suo uso continua a far discutere. La tossina si inietta ed è efficace già dopo 5-6 ore, ma il risultato migliore lo raggiunge dopo due settimane e si mantiene per 1-6 mesi.
PROBLEMI IMMEDIATI: dopo il trattamento, la pelle rimane arrossata per un paio d’ore, se il botulino non viene iniettato nella zona giusta o viene massaggiato male può diffondersi e, di conseguenza, rendere difficile l ‘apertura degli occhi, ostacolare la masticazione e dare allo sguardo un aspetto un po’ mefistofelico per via delle sopracciglia bloccate. Attenta, quindi, alla scelta del medico che deve conoscere l ‘anatomia del viso, sapere dove iniettare il botulino e rispettare l’area “off limits”(che è la parte inferiore del viso).
PREZZO: non ancora definito, visto che non e in commercio, fino a oggi, per spianare tutta la fronte, si spendeva sui 500 euro.

ZAMPE di gallina
C’è una nuova sostanza (in versione light) adatta a riempire le rughette intorno agli occhi; il suo effetto dura oltre un anno. È il Boinblue, il primo filler sintetico iniettabile, che ha una durata maggiore, perché artificiale, e il nostro organismo non riesce a produrre agenti che possano attaccarlo.
PROBLEMI IMMEDIATI: non da allergie, ma lascia un edema che si risolve in due giorni.
PREZZO: 400 euro circa.

MACCHIE di melanina
Si formano per un’eccessiva esposizione al sole, per motivi ormonali (uso della pillola anticoncezionale, gravidanza). Si possono attenuare con un trattamento ad hoc, come un peeling schiarente: come la soluzione di Jessner (un mix di acido lattico, salicilico e tricìo-racriico) oppure con un laser Q-Switched, che elimina la melanina.
PROBLEMI IMMEDIATI: sul viso rimane una leggera pellicina che dopo mezz’ora diventa rossastra, e dopo una settimana scompare.
PREZZO: da 500 a 800 euro, a seconda della quantità di macchie.

BOTOX E DINTORNI
Se non hai il coraggioi”provare” il botulino, puoi farti tentare dalla Botoskin Mask, una maschera a base di esapeptide, una sostanza che imita in modo blando gli effetti del botox. Si fa dal medico estetico e si lascia in posa per 20-30 minuti. Come quella all’acido retinoico (in concentrazione dal 2 al 10 per cento), che combatte il fotoinvecchiamento, senza irritare o bruciare la pelle.

Che cosa “nascondono” gli zigomi pronunciati di Jennifer Lopez? Un piccolo ritocco di acido ialuronico, ideale per riempire e, soprattutto, dare volume alle parti del viso che vogliono essere messe in risalto.

Nell’ultimo video Madonna si fa vedere mentre si sottopone al botox. E subito ha fatto scandalo.’Ho voluto mostrare la crudezza dei trattamenti a cui si sottopongono le star”, si è difesa. Ma nell’ambiente dicono che Madonna sia botulino-dipendente.

ACNE in fase “attiva”
Si può trattare con un laser a diodo che inibisce e sterilizza le ghiandole sebacee senza irritare la pelle (occorrono dalle 4 alle 8 sedute, a intervalli di 3-4 settimane). Oppure il rimedio può essere un peeling medio, che si effettua a varie concentrazioni, sia a livello superficiale, sia profondo. Il Compositum Cold linked Gel è un peeling in quattro formulazioni specifiche, a seconda dei disturbi da trattare, tra cui l’acne, e contiene un mix di acidi particolari. Questo peeling, che il medico dosa “su misura” per la paziente, in appoggio anche a una terapia antibiotica, è assai efficace perché riequilibra la produzione di sebo della pelle.
PROBLEMI IMMEDIATI: la pelle rimane arrossata per qualche giorno e poi si squama delicatamente nell’arco di 7-10 giorni. Si consigliano due sedute a un paio di mesi di distanza e un’altra dopo quattro mesi.
PREZZO: 200-250 euro.

OVALE rilassato
La cosa migliore sarebbe intervenire in modo preventivo, ritardando, per quanto possibile, l’invecchiamento. Uno dei metodi più innovativi è Smooth Beam (Fascio vellutante, in italiano), un laser che emette raggi di luce a varia lunghezza d’onda (dall’infrarosso al visibile) che permettono dì raggiungere tutti gli strati del derma. Il calore di quest’energia luminosa, a sua volta, stimola i fibroblasti, in grado di generare nuove fibre e di sostituire quelle vecchie.
PROBLEMI IMMEDIATI: nonostante un particolare sistema di raffreddamento, il passaggio del laser sulla pelle è piuttosto caldo e leggermente fastidioso. La pelle diventa più compatta e i contorni dell’ovale più definiti. Si consiglia un ciclo di 4 mesi, con una seduta al mese.
PREZZO: dai 200 euro.

CICATRICI e piccole imperfezioni
La soluzione più efficace è sottoporsi a un peeling: leviga la pelle, minimizza le piccole rughe e cancella macchie e inestetismi. Oggi questo trattamento è sempre più all’avanguardia e sempre più delicato, tant’è che viene detto anche “”socializzante”: dal momento che non lascia segni evidenti, permette di riprendere la propria attività lavorativa e sociale subito dopo.
PROBLEMI IMMEDIATI: se scegli il trattamento all’acido salicilico (in varie concenti-azioni, a seconda delle esigenze), che è specifico per le cicatrici lasciate dall’acne, devi sapere che la pelle rimane arrossata per un giorno, poi si squama per circa una settimana. Non devi esponi al sole per due mesi e, quotidianamente, devi usare prodotti molto idratanti e ad azione riparatrice.
PREZZO: 200 euro circa.

NO AI VOLUMI ESAGERATI
E’ quanto è emerso dal congresso della Società di Chirurgia Plastica che si è svolto a settembre a Firenze. Le labbra devono essere naturali: le più desiderate sono quelle di Michelle Hunziker e Serena Autieri. Per il seno sono in aumento le operazioni di riduzione: in Italia se ne sono contate 20.000. Forse è tutto merito (se così si può dire) delle varie veline televisive che oggi esibiscono décolleté più contenuti.

Il dermatalogo di fiducia di Cindy Crawford, a Manhattan, ha un asso nella manica: un peeling che abbina prodotti salini a un massaggio con gli ultrasuoni. Così la pelle è pronta per assorbire un cocktail di antiossidanti.

LABBRA ben disegnate
Sono tramontati finalmente i tempi delle bocche a canotto, tutte uguali e tutte sfacciatamente finte. I congressi di medicina estetica e le richieste delle pazienti danno la linea del nuovo trend; oggi si punta su piccoli ritocchi temporanei che permettono di cambiare quando si vuole e che rispettano la reale conformazione della bocca. l’acido ialuronico risponde a queste esigenze. ce ne sono di diversi tipi e in questo caso il più indicato è quello con le particelle “medie” che penetrano appena sotto lo strato superficiale. l’effetto dura 3-1 mesi (meno che in altre parti del viso, perché qui la mimica facciale, in costante movimento, lo fa smaltire in fretta) ma si può ripetere tutte le volte che st desidera.
PROBLEMI IMMEDIATI: dopo l ‘iniezione è normale un po’ di arrossamento, ma puoi truccami stnza problemi. le iniezioni di acido ialuronico sono da evitare in caso di herpes labiale 0 irritazioni varie.
PREZZO: 100 euro circa a trattamento.

“COLLANE di Venere”
Sono quei segni orizzontali che si formano sul collo. Si possono trattare con l’acido polilattico (o New Fili), uno “stimolante” di nuove fibre elastiche. Dura parecchio: fino a tre anni. Oltre che nel collo, il New Fili si inietta in tutte le parti del viso che devono essere corrette. Si applica in profondità, altrimenti può lasciare dei noduli.
PROBLEMI IMMEDIATI: si effettua un massaggio che la paziente ripeterà a casa. L’effetto è visibile subito, mentre le fibre elasticità si formano in 20 giorni.
PREZZO: 500 euro circa.

RUGHE intorno alla bocca
Sono le classiche rughe del fumatore. Occorre spianarle e stimolare la produzione di nuove fibre elastiche, per avere ancora la pelle fresca. La tecnica? SÌ chiama Ray Liner: piccole iniezioni di acido jaluronico abbinato a sostante stimolanti.
PROBLEMI IMMEDIATI: la parte sì gonfia solo per qualche ora. Il trattamento si svolge in due sedute.
PREZZO: 400 euro circa.

COUPEROSE e venuzze rosse
Si diramano agli angoli del naso e sulle guance e si infiammano soprattutto quando fa freddo. Per attenuare la couperose, puoi ricorrere al Dye Laser a luce gialla che viene assorbito dal rosso delle vene. Lo stesso laser viene usato anche per curare i capillari delle gambe.
PROBLEMI IMMEDIATI: dopo rimane un livido che scompare in qualche giorno. Di solito si prevedono due sedute, la prima più importante, la seconda per un ritocco.
PREZZO: da 400 a 1200 euro, a seconda della “importanza” della couperose; intorno ai 200 euro, per la seduta del ritocco.

SOLCHI ai lati del naso
Sono rughe profonde che possono essere “riempite” con due tipi di acido ialuronico. Il primo aumenta il volume del solco e può essere iniettato profondamente lungo il percorso della ruga, l’altro contiene particele di media grandezza che correggono in modo preciso ed eliminano la ruga.
PREZZO: intorno a 500 euro.
Anche il collagene, soprattutto quello biotecnologico che è stato approvato l’anno scorso dalla Food and Drugs Administration e arriverà in Italia all’inizio del 2004, é adatto per riempire questi solchi. Si inietta come un altro filler, ma ha il vantaggio, rispetto al “vecchio” collagene, di non provocare allergie.
PROBLEMI IMMEDIATI: nessuno. Una volta introdotto, si integra benissimo con il collagene naturale e dà un effetto molto naturale.
PREZZO: non ancora definito.

Meg Ryan, Courtney Cox e Sheryl Crow sono entusiaste dell’acido ialuronico di nuova generazione (il Ray Liner) e lo usano ogni quattro mesi per eliminare le rughette intorno a occhi, bocca, sulla fronte e sul collo.

Tutte le metodiche più delicate: corpo

Trattamenti in sinergia, microcristalli che “lisciano” la pelle, mix di sostanze rigeneranti. Anche per la silhouette la parola d’ordine è dolcezza. Con strumenti avveniristici.

DÉCOLLETÉ da pin-up
I primi segnali di una scollatura non più florida? Macchie scure, pelle increspata, rughe a ventaglio. Arriva in soccorso un tris di cure: un peeling superficiale (soluzione dì Jessner o High Potency Peel, che stimola il ricambio cellulare), la biorvitalizzazione (una serie iniezioni alternate di acido jaluronico e sostanze omeopatiche rigeneranti) e la softcrioterapia (favorisce la penetrazione dì principi attivi schiarenti, elasticizzanti o idratanti).
PROBLEMI IMMEDIATI: in due o tre sedute le macchie si attenuano, è meglio però non prendere il sole per qualche mese.
PREZZO: 130 euro la biorivitalizzazione, 180 la softcrioterapia.

BRACCIA sode e tornite
Quando indossi un vestito senza maniche ti sembrano un po’ troppo “morbide”? Rìmedia con un peeling all’acido glicolico (Aha Integrated Peel): a livello superficiale elimina le cellule morte e leviga la pelle, più in profondità promuove la sintesi di nuovo collagene e di fibre elastiche. Il medico “dosa” la concentrazione dell’acido a seconda della sensibilità della paziente e lascia agire il peeling per pochi minuti.
PROBLEMI IMMEDIATI: si sente un leggero pizzicore e per circa dieci giorni dopo la seduta non ti puoi esporre al sole. Si consigliano 3 o 4 trattamenti.
PREZZO: circa 200 euro a seduta.

CHE COSA C’E’ DI NUOVO
Le novità arrivano dagli Stati Uniti e dall’Oriente. In America l’ultima pazzia è la chirurgia estetica per i piedi: ritocchi alle dita e alle estremità, iniezioni di collagene ai cuscinetti, tutti fatti per indossare tacchi a spillo e sandali vertiginosi. C’è un nuovo filler, dal costo particolarmente abbordabile, che viene già utilizzato anche in Italia per riempire parti del viso e del corpo che con gli anni si sono svuotate. È il grasso che, secondo la tecnica di lipostruttura inventata dal dottor Coleman. americano, viene prelevato in una zona nascosta con una siringa dotata di una cannula sottile. Poi viene centrifugato, purificata e iniettato, dopo aver applicata una crema anestetica un ora prima, dove necessario. In Cina e in Giappone l’estetica viene trattata con l’approccio orientale: in questi Paesi ci sono centri dove gli inestetismi sono attaccati” a 360 gradi in day hospital da una squadra di specialisti: chirurgi plastici, cosmetologi. dermatologi e odontoiatri.

GLUTEI “di marmo”
Per attenuare cellulite e ritenzione idrica, uno dei trattamenti più nuovi è l’elettroporazione, la versione moderna della ionoforfsi. Sfrutta il potere di microcristalli di corindone e di lievi impulsi elettrici per fare penetrare meglio le sostanze che si applicano. Infatti, negli strati più profondi del derma, questo trattamento apre dei veri e propri “canali”, dove possono scorrere le sostanze. In questo caso sono lipolitiche e drenanti (nel trattamento viso, invece, si utilizzano sostanze dall’azione tonificante o antirughe).
Il medico esegue prima un massaggio manuale e prosegue con la dermoabrasione, che elimina lo strato corneo più superficiale, pulisce la zona con una soluzione specifica, posiziona una garza sterile imbevuta di sostanze drenanti riducenti e rigeneranti, e passa il manipolo che, attraverso impulsi elettrici, favorisce la vascolarizzazione e la rigenerazione dei tessuti.
PROBLEMI IMMEDIATI: la pelle rimane un po’ arrossata per un paio di giorni. Si consigliano dalle 10 alle 20 sedute, a seconda del problema.
PREZZO: da 80-150 euro.

GINOCCHIA da… minigonna
Pelle flaccida, un po’ avvizzita, un contorno poco armonico e irregolare? L’High Potency Peel, oltre a stimolare le fibre elastiche, svolge una notevole azione rassodante. Occorrono 5-7 sedute da farsi a distanza di almeno una settimana.
PROBLEMI IMMEDIATI: non è doloroso, ma provoca un lieve arrossamento, che scompare nel giro di qualche ora.
PREZZO: 150-200 euro circa.

SMAGLIATURE rosse e bianche
E difficile che scompaiano, si può fare qualcosa per attenuarle. Efficace l’utilizzo del laser, la cui luce viene assorbita dalla pelle, che schiarisce i segni esterni. Se le smagliature sono rosse, si usa un Dye-laser, lo stesso impiegato per la couperose. Per quelle bianche, che sono più marcate, si procede con lo Smooth Beam, che penetra in profondità e stimola il fibroblasto a formare un tessuto nuovo. La smagliatura non scompare, diventa più sottile e il miglioramento è progressivo.
PREZZO: da 200 a 350 euro, per il Dye-Laser si calcola a “sparo” di laser, in media sui 500 euro.

VENE delle gambe
Prima si ricorreva alla microchirurgia con tanto di incisioni (anche se modeste) e cicatrici. Oggi si utilizza la chirurgia endovasale con un laser a diodi che entra nella vena attraverso un ago sottile. Il laser scorre nella vena fino a quando il sangue si coagula e la vena si chiude. Se ne tratta una per volta e, se è molto profonda, si controlla con l’esame ecodoppler. È efficace per tutte le vene, persino per la safena.
PROBLEMI IMMEDIATI: per un mese devi portare un bendaggio stretto e indossare le calze elastiche.
PREZZO: da 200 a 1.500 euro.

FOLLIE D’OLTREOCEANO
Las Vegas gli alberghi-casinò organizzano “weekend Botox” da cui tornare con dieci anni di meno sul viso. In tv va alla grande il serial Nip/Tuck (trasmessa dal canale cable FX) che si dice soppianterà il successo di E.R. Racconta le vicende di due chirurghi estetici che si destreggiano tra liposuzioni, lifting e impianti di silicone. Il Brasile ha raggiunto diversi primati in questa campo: è il regno del beauty-bisturi con 4500 chirurghi plastici, di cui solo 800 a Rio de Janeiro. Gli interventi al fondoschiena sono il 15 per cento del totale mondiale, mentre ogni anno si contano 25 mila operazioni per ingrandire il seno.

Apri Chat
Possiamo aiutarti?
Ciao, possiamo aiutarti?