Info & Prenotazioni Svizzera +41 (0) 912280277 Italia +39031303003
ItalianEnglish

Protesi al seno, regole più restrittive

Protesi al seno, regole più restrittive

(La Provincia di Como 26/05/2012)

«La nuova legge sulle protesi al seno accoglie le richieste che da anni avanziamo, è un traguardo importante. Ci saranno più garanzie per le donne e per gli stessi medici».
mag-032012Parole del comasco Eugenio Gandolfi, chirurgo plastico e segretario nazionale dell’Aicpe (associazione chirurghi plastici estetici). Il testo ha appena ottenuto il via libera in Parlamento e introduce tre novità: «La più importante – dice Gandolfi – è il fatto che possano impiantare protesi mammarie soltanto gli specialisti in chirurgia plastica, in chirurgia generale o ginecologia, oltre a chi dimostra di aver svolto un’attività equipollente negli ultimi cinque anni. Una rivoluzione epocale in quanto sancisce il principio della competenza nel nostro campo».
Il secondo cambiamento riguarda il divieto di eseguire interventi di plastica al seno su minorenni: «Legittimo, anche se una nostra indagine recente su 400 colleghi ha rivelato che i casi del genere erano già pochissimi». Terzo punto introdotto dalla legge è l’istituzione di un registro nazionale e di registri regionali delle protesi: «In questo modo non si monitora soltanto quello che si fa, ma si può seguire quello che succede negli anni successivi all’impianto da un punto di vista epidemiologico. Il problema delle ormai famose protesi Pip è emerso in Francia proprio grazie alla presenza di un registro». I medici che non rispetteranno la nuova legge rischiano 20mila euro di sanzione e la sospensione dall’attività per tre mesi.
«Quante protesi vengono impiantate in un anno? Per la provincia di Como stiamo ultimando la raccolta dei dati, ma posso anticipare che sono numeri in linea con la media nazionale – afferma Gandolfi – Viene invece richiesto con maggiore frequenza un intervento innovativo che effettuo ormai da qualche anno ed è il trapianto di grasso, metodo alternativo alla tradizionale protesi». Il 70% delle 85mila operazioni che coinvolgono donne italiane tra i 18 e i 45 anni viene realizzato a fini estetici.

Apri Chat
Possiamo aiutarti?
Ciao, possiamo aiutarti?