Info & Prenotazioni Svizzera +41 (0) 912280277 Italia +39031303003
ItalianEnglish

L’innovativo laser FRAXEL. Le indicazioni

L’innovativo laser FRAXEL. Le indicazioni

Una prima assoluta in Italia, a Corno, presso il “Polispecialistico San Giuseppe”, Centro pilota italiano.

NouvellesEsthet2006-06-2.jpgFRAXEL appartiene alla famiglia dei laser non ablativi: è, dunque, una metodica con minime conseguenze post trattamento. Grazie alla sua sofisticata tecnologia offre, a differenza dei laser tradizionali, risultati sicuri e sempre prevedibili su una serie di inestetismi sino a oggi affrontabili solo in parte e con metodiche assai più invasive. Macchie. Che siano lesioni pigmentate, macchie solari o senili, discromie, oppure si tratti di cloasma (l’imbrunimento a chiazze della pelle, di solito del volto, causato da un accumulo eccessivo di melanina), è forse proprio nel trattamento delle macchie che FRAXEL mostra le sue migliori performances: le minuscule lesioni microtermiche che penetrano in profondità eliminano le vecchie cellule epidermiche pigmentate come nessun altro trattamento di medicina estetica oggi riesca a fare. Cicatrici. Il trattamanto “frazionale” di FRAXEL favorisce il naturale processo di guarigione dell’organismo grazie al quale la pelle con imperfezioni cutanee viene sostituita da tessuti nuovi che rendono la cute compatta e sana. Anche le cicactrici atrofiche (causate da acne, interventi chirurgici o da trauma) si attenuano fino a scomparire. Fotoaging. Bastano in media quattro sedute per togliere dal viso il segno degli anni: rughe perioculari e perilabiali, microrugosità diffusa, discromie. La pelle diventa gradatamente più levigata, luminosa e fresca, senza sacrificare la vita sociale, gli amici, il lavoro. Dopo un trattamento con FRAXEL, che lascia la cute intatta, la riepitelizzazione è rapidissima (circa 24 ore) e l’epidermide si ristruttura a lungo termine in profondità. Skin Resurfacing. Lo Skin Resurfacing, il trattamento laser tradizionale per ringiovanire il viso e per trattare altri inestetismi della pelle, quali macchie e cicatrici, viene di solito eseguito con un laser CO2 superpulsato, associato o no a un laser Erbium. E un trattamento ablativo: il laser vaporizza gli strati cutanei danneggiati e successivamente, con il formarsi di nuove cellule durante il processo di guarigione, compare una superficie cutanea compatta e uniforme e di aspetto più giovanile. Ma bisogna aspettare qualche mese perché tutta la colorazione del volto sia tornata alla normalità e per essere, quindi, di nuovo assolutamente “presentabili”. Ci sono poi laser non ablativi che utilizzano un raggio freddo, emesso a una potenza molto bassa, in grado di raggiungere i tessuti sottostanti l’epidermide, senza “toccare” la superficie della pelle, e di stimolare collagene ed elastina. I risultati dei laser di quest’ultima categoria sono meno evidenti e piuttosto incostanti. FRAXEL, pur appartenendo a questo secondo gruppo di laser, coniuga al meglio le caratteristiche delle due metodiche: offre i risultati positivi del resurfacing ablativo, ma senza convalescenza, lunghi tempi di recupero e tutti i rischi connessi (ipopigmentazioni, cicatrici da spot, ecc). Oltre il viso. La metodica FRAXEL è indicata e particolarmente efficace anche su zone molto delicate, quali collo, décolleté e mani, diffìcili da trattare con le metodiche tradizionali. Da ottimi risultati anche nel trattamento di gambe e braccia.

Apri Chat
Possiamo aiutarti?
Ciao, possiamo aiutarti?