Info & Prenotazioni Svizzera +41 (0) 912280277 Italia +39031303003
ItalianEnglish

LASER PER MACCHIE TATUAGGI E DEPILAZIONE

LASER PER MACCHIE TATUAGGI E DEPILAZIONE

Buoni risultati nella lotta alle macchie si ottengono grazie alluso del laser ad alessandrine a impulsi brevissimi, a neodimio q-switched o alla luce pulsata, simile al laser, molto modulabile ma più difficile da gestire e a volte meno precisa. La scelta delluno o dellaltro strumento spetta allo specialista. In entrambi i casi il raggio di luce va a colpire il pigmento responsabile della macchia, sgretolandolo. Passaggi successivi in più sedute, consentono di scolorire la macchia, renedendola il più possibile simile al colore della pelle circostante.

Silhouette-2003-03.jpgLe macchie della pelle si differenziano per origine, forma, colore. Appaiono prevalentemente sul viso e sulle parti del corpo più esposte alla luce solare come il dorso delle mani il décolleté e, talvolta le spalle.
Lentigo solari (macchioline causate da un trauma intenso subito dalla pelle, come una scottatura), cloasma (o melasma, macchia legata ad alterazioni ormonali) e macchie da fotoinvecchiamento (dovute ad una esposizione al sole progressiva, intensa e continua negli anni) non sono macchie superficiali: se così fosse, infatti, il naturale rinnovamento cellulare basterebbe per cancellarle nel giro di un mese. Si trovano, invece, in uno strato un po più profondo della pelle, detto basale, allinizio dellepidermide (lo strato superficiale), oppure un po più in basso, nel derma medio. Ecco perché, per renderle meno evidenti, è necessario ricorrere a strumenti che oltrepassino lepidermide per andare a colpire in maniera selettiva e precisa lanomala pigmentazione: laser e luce pulsata.
In pratica stabilisce, con laiuto di speciali strumentazioni, precisamente a che profondità è la macchia, qual è la sua sfumatura di colore e la sua origine. Studia la qualità della pelle e il suo colore base. Con i dati raccolti stabilisce i parametri che dovrà utilizzare per trattare la zona, il numero di applicazioni e così via.
Durante la visita preliminare poi è necessario testare la tolleranza della pelle nei confronti di questo tipo di trattamento e che tipo di risposta si ottiene dalla macchia. Il medico dunque sottopone la persona ad un primo assaggio del laser o della luce pulsata. Se i risultati sono soddisfacenti è possibile fissare la prima seduta.

LA APPLICAZIONE
L’applicazione viene eseguita senza alcuna anestesia. Se lo specialista sceglie di utilizzare la luce pulsata allora sulla parte da trattare verrà applicato un gel. Questo serve per raffreddare superficialmente l’epidermide evitando, così, che il passaggio dell’energia, dalla macchia al bersaglio bruci e danneggi in qualche modo la pelle, risultando anche dolorosa per la persona che si sottopone al trattamento.
Se, invece, viene utilizzato il laser (ad alessandrine o neodimio), è la macchina stessa che investe la pelle con un getto daria fredda per abbassarne la temperatura. In questo caso il gel è superfluo.
Il pigmento che si è accumulato e che da luogo alla macchia viene bombardato , passaggio dopo passaggio, dal raggio di luce e si sgretola. I minuscoli frammenti vengono poi smaltiti insieme agli altri scarti abituali. La macchia man mano che il pigmento viene distrutto ed eliminato, diventa più chiara.
Durante il trattamento si possono avvertire sensazioni più o meno intense: il fastidio e il leggero bruciore può essere o non essere percepito in base allintensità del trattamento e alla personale soglia di tollerabilità al dolore.

DOPO IL TRATTAMENTO
Dopo lapplicazione della zona trattata può comparire un modesto eritema: la parte è arrossata e calda. In alcuni casi si avverte limpressione che la macchia diventi addirittura più scura: l’effetto è, però, solo temporaneo. Le cellule di pigmento colpite dal raggio di luce si sono bruciate, scurendosi di conseguenza. Presto, però, verranno eliminate dallorganismo stesso. Nei giorni successivi infatti, si formeranno piccole crosticine che desquamano schiarendo lentamente la macchia. Eventuali scorie e frammenti residui verranno poi eliminati attraverso il sistema linfatico e venoso.
I PRO E I CONTRO
Con i laser e la luce pulsata possono essere trattate le macchie senza il rischio di lasciare cicatrici e in maniera indolore.
Per quanto riguarda le macchie è importante ricordare che non si tratta di un trattamento definitivo: questo vuol dire che esponendosi al sole senza unadeguata protezione non è da escludere che le macchie cancellate possano ricomparire.
Non può sottoporsi a questo tipo di tecnica chi nello stesso periodo sta assumendo farmaci che rendono sensibili nei confronti nei confronti della luce o che sono la causa stessa delle macchie (pillole anticoncezionali o terapie ormonali).

SEDUTE E COSTI
La durata del trattamento dipende dall’estensione e dalla profondità della macchia. Data la ridotta estensione che possono avere le macchie, in genere lapplicazione ha una durata di 15-20 minuti.
Per il trattamento delle macchie possono essere necessarie circa 3 o 4 sedute. Già dopo due sedute, però, è possibile apprezzare risultati soddisfacenti.
Sempre in base alla grandezza e alla tipologia della zona da trattare i costi possono oscillare tra i 250 e i 500 euro a seduta.

TATUAGGI
Il tatuaggio non è altro che un deposito sottopelle abbastanza superficiale di uno speciale colore liquido. Si tratta di polveri colorate disciolte in acqua i cui corpuscoli sono piccoli ma non tanto da essere assorbiti dalla cute. E questo il motivo per cui i tatuaggi risultano permanenti.
Con il laser è possibile cancellare i tatuaggi (compresi quelli eseguiti come trucco permanente) ottenendo risultati soddisfacenti. Non esiste, però, un laser capace di cancellare in una sola seduta un tatuaggio in cui siano presenti più colori. Ecco perché è necessario utilizzarne diversi, in sedute successive per il colore bruno o rosso scuro può essere usato un particolare laser a neodimio 532 q-switched, ad impulsi brevissimi. Per i tatuaggi di colore azzurro, verde, marrone o nero è inidicato il laser ad alessandrine ad impulso brevissimo. Per i tatuaggi neri può essere utilizzato il laser a neodimio yag ad impulsi brevissimi. Un tatuaggio può essere cancellato anche con la luce pulsata, sottoponendosi a diverse sedute.
Il numero delle sedute dipende, anche in questo caso, dalla grandezza del disegno e dalla presenza di più colori in esso: più colori sono presenti infatti, più applicazioni saranno necessarie, perché per ogni tonalità deve essere utilizzato un filtro diverso. Prima di passare al colore successivo è indispensabile aver finito di cancellare il precedente.
Molto variabile, sempre in base alla grandezza e ai colori presenti, è il costo. Sia utilizzando il laser sia la luce pulsata può andare da 250,00 a 500,00 € a seduta.

Consulenza del Dottor Eugenio Gandolfi, specialista in chirurgia plastica, responsabile dellunità di Day Surgery e Laser-chirurgia del Centro Polispecialistico S. Giuseppe di Como.

EPILAZIONE
Il laser per lepilazione elimina la peluria da viso e corpo per parecchi anni.

Sbarazzarsi per sempre della peluria. Il sogno di tutte le donne non è ancora realtà ma oggi esitono validi trattamenti in grado di depilare per un buon numero di anni. Con il laser, infatti, è possibile annientare i bulbi piliferi delle zone trattate in modo che i peli non possano più nascere e crescere. Adatto sia per il viso sia per il corpo il Laser, colpendo esclusivamente il proprio bersaglio senza danneggiare: tessuti limitrofi, rende possibile il trattamento di zone anche ampie, in tempi più risotti rispetto ad altre tecniche.
LAPPLICAZIONE
Prima del trattamento, lo specialista verifica che la pelle tolleri il laser e vengono tolti i peli sulle parti del corpo da depilare (persino il viso). Questo è importante per permettere al laser di agire in profondità. Se i peli fossero lunghiil laser agirebbe solo sulla parte esterna e scotterebbe lepidermide. Una volta eliminati, invece, il laser alla ricerca del bersaglio melanina penetra sottocute andando a colpire la parte di pelo nascosta e il bulbo da cui nasce.
La pelle viene raffreddata da un getto di aria fredda emessa dalla macchina stessa. La durata di una seduta è molto variabile perché dipende dallestensione della zona da trattare. Per trattare una gamba interasono necessari circa 20-30 minuti.
DOPO IL TRATTAMENTO
Alla fine del trattamento, la zona trattata viene disinfettata con una soluzione non alcolica e idratata. La pelle non rimane traumatizzata ma liscia e senza puntini o crostine in corrispondenza dei bulbi.
Unidratazione profonda deve essere praticata quotidianamente. Mantenendo la pelle morbida, si facilita la fuoriuscita dei peli che hanno resistito e che sono sfuggiti al raggio. Trascorso un mese o più (a stabilirlo è il medico) si può procedere ad un nuovo trattamento. Il numero delle sedute necessarie dipende da come i peli reagiscono, dalla quantità e dallampiezza della zona da depilare: lo specialista può anche decidere di dover trattare le diverse zone con diverse sedute.
SEDUTE E COSTI
In genere si consigliano da 3 a 6 sedute da effettuare ad intervalli di un mese e mezzo o due mesi. Molto però cambia da persona a persona. Il costo di una seduta può oscillare tra i 200,00 € e i 1000,00 €. Ma spesso sottoponendosi ad un ciclo di trattamenti si può ottenere un prezzo più conveniente.
I PRO E I CONTRO
La luce selettiva del laser consente il trattamento di ampie zone del corpo. Colpendo soltanto il bulbo pilifero, infatti, lo specialista può passare il raggio sulla pelle senza aver paura di danneggiare tessuti limitrofi.
Il limite di questo tipo di apllicazione è che non è adatta a tutti i tipi di pelle e di pelo. Il laser attirato dalla melanina, deve poter lavorare in una situazione ottimale in cui il proprio bersaglio sia ben delineato. Non funziona bene se la pelle è scura o se i peli sono troppo chiari.

Apri Chat
Possiamo aiutarti?
Ciao, possiamo aiutarti?