Info & Prenotazioni Svizzera +41 (0) 912280277 Italia +39031303003
ItalianEnglish

La posta di MEDICINA ESTETICA

La posta di MEDICINA ESTETICA

Domande poste dai lettori sui temi cellulite, mesoterapia, pelle difficile, borse sotto gli occhi, correggere le orecchie.
Le risposte si avvalgono della consulenza del Dottor Eugenio Gandolfi, specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica a Como.

Silhouette-2000-10.jpgVoglio cominciare un trattamento completo contro la cellulite. Per ora sto seguendo una dieta ipocalorica suggeritami dal medico, ma mi piacerebbe agire anche con trattamenti estetici e massaggi. Cosa mi consiglia?
Lorena, 25 anni

Il problema della cellulite colpisce moltissime donne. Le cause sono molteplici quindi è corretto agire su più fronti. La dieta è la prima cosa ma deve essere associata allattività fisica. Tra i massaggi è utile il linfodrenaggio manuale che agisce sul sistema linfatico, facilitando leliminazione dei liquidi ristagnanti. Per qual che riguarda i trattamenti estetici mirati, è meglio che si rivolga direttamente ad un medico estetico che le suggerirà quelli più adatti al suo tipo di pelle e di problema. I rimedi chirurgici, come la liposcultura, non servono per la cellulite ma per il grasso localizzato in eccesso.

Ho un solo orecchio a ventola e questo mi crea problemi quando raccolgo i capelli. Penso allintervento chirurgico. Vorrei sapere quanto costa e soprattutto se il chirurgo può riuscire a farlo diventare uguale allaltro.
Claudia, 23 anni

Le orecchie a ventola sono causate da una malformazione congenita che ha deformato la cartilagine di cui è fatto il padiglione auricolare. La chirurgia estetica è risolutiva. Si effettua in sala operatoria, in anestesia locale ed ha un costo che si aggira tra 1 e 2,5 milioni di lire per orecchio a seconda del professionista e della struttura a cui ci si rivolge. Avere due orecchie assolutamente identiche non è possibile, nessuno di noi ha due parti del corpo perfettamente uguali, ma pretendere dal chirurgo un risultato di completa similitudine con lorecchio sano è un diritto: se si rivolge ad un vero esperto sarà soddisfatta.

Anche se sono molto giovane ho sempre le borse sotto gli occhi. Credo che sia un problema familiare poiché anche mio padre ne soffre. Cosa si può fare?
Annalisa, 20 anni

Le borse sotto gli occhi sono dovute allo scivolamento sotto la pelle della palpebra inferiore, del grasso che di solito avvolge da dietro il bulbo oculare. Questo fenomeno può avvenire per il normale invecchiamento o per ragioni congenite come sembra essere nel suo caso. Per rimediare si ricorre alla chirurgia: nelle persone più giovani, si effettua una blefaroplastica transcongiuntivale con laser. Questa tecnica consiste nelleffettuare, con il bisturi laser, unincisione di pochi millimetri allinterno della congiuntura (sottile membrana che riveste la parte anteriore del bulbo oculare) dal quale si fa uscire il grasso in eccesso. Il vantaggio di questa tecnica è che non lascia alcuna cicatrice visibile.

Facendo la mesoterapia mi sono venute delle bolle sui polpacci, che via via scoppiavano. Ho assunto farmaci al cortisone e antibiotici, ma mi sono rimaste piccole cicatrici. Vorrei sapere se esiste una cura.
Stefania, 26 anni

La mesoterapia è un valido rimedio per molti problemi estetici sottocute, nelle zone dove si fa il trattamento, si introduce un farmaco o un cocktail di farmaci. Se il medico non individua il farmaco o il cocktail giusto, lazione può essere dannosa come nel suo caso. La sua è una reazione locale ai prodotti iniettati con guarigione delle bolle attraverso la formazione di cicatrici. In commercio esistono creme e cerotti che, applicati di notte, rilasciano sostanze utili a ridurre la visibilità dei segni sui polpacci.

Vorrei sottopormi ad un intervento di liposuzione ai cuscinetti dellesterno coscia, ma ho la pelle chiara e delicata e temo che possa cicatrizzare con difficoltà. Come capire se posso ricorrere allintervento?
Nicoletta, 27 anni

Sicuramente nel corso della sua vita le è capitato di ferirsi e quindi avrà qualche segno cutaneo che indica la sua capacità di guarigione. Sappia comunque che la pelle è fatta per ripararsi da sola, senza formare anomalie e che le persone che sviluppano cheloidi (cioè cicatrizzano in modo irregolare e depurante) sono più rare di quanto si creda . Per effettuare la liposcultura, oggi si pratica un taglio di mano di mezzo centimetro, in punti poco visibili. Credo quindi che i risultati ottenuti le possano facilmente far dimenticare due piccolissime cicatrici sulla pelle.

Consulenza del Dottor Eugenio Gandolfi, specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica a Como.

Apri Chat
Possiamo aiutarti?
Ciao, possiamo aiutarti?