Info & Prenotazioni Svizzera +41 (0) 912280277 Italia +39031303003
ItalianEnglish

Articolo MAG di aprile 2012 – E per gli uomini, la forma viene dal freddo

E per gli uomini, la forma viene dal freddo

La chirurgia estetica non è più un campo riservato esclusivamente alle donne. Lo dimostrano le lettere di uomini che arrivano sia alla mia mail personale (dotteugeniogandolfi@sgmedicina.com) sia al sito dell’AICPE, l’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica ed Estetica (http://www.aicpe.org/) di cui sono segretario, chiedendo informazioni e chiarimenti.Ma lo dimostrano anche i dati statistici: da una rilevazione compiuta dall’AICPE tra 347 chirurghi estetici in tutta Italia, risulta che la percentuale dei pazienti uomini per ogni medico oscilla tra il 3% e il 20%.
È un segnale indubbiamente interessante dal punto di vista sociale e sociologico perché segnala la caduta di un tabù e quindi una maggiore libertà nel mondo di pensare, ma è anche indice di maggiore attenzione al sé da parte degli uomini e di un cambio di prospettiva nel modo in cui il maschio guarda a se stesso.Gli interventi più richiesti dagli uomini sono quelli che interessano il viso – rinoplastica (naso), otoplastica (orecchie “a sventola”), blefaroplastica (palpebre e occhiaie) – e naturalmente, quelli che hanno a che fare con il giro vita e, in particolare con le cosiddette “maniglie dell’amore”.In quest’ultimo campo la chirurgia estetica può offrire due soluzioni molto efficaci: la liposcultura e la criolipolisi.
La liposcultura, detta anche liposuzione, è una tecnica ormai ben collaudata che dà risultati molto significativi e permette di asportare anche notevoli quantità di grasso, offrendo un miglioramento radicale della silhouette.
È consigliata quando l’eccesso adiposo è ben localizzato e resistente alle diete o all’esercizio fisico, e si può fare anche in presenza di quantità notevoli di grasso. Si effettua per lo più in regime di day-hospital e in anestesia locale eventualmente associata a sedazione.
Noi uomini però, ammettiamolo, non siamo così propensi o disposti a farci “operare” e anche se la liposcultura è un intervento mini-invasivo, collaudatissimo e con un decorso quasi sempre poco o per nulla doloroso, rimane pur sempre un intervento chirurgico.
Allora, se il problema è quello, e se, d’altra parte, la quantità di grasso da asportare non è eccessiva e ben localizzata (maniglie dell’amore, addome) esiste una terapia alternativa molto efficace e consigliabile: la criolipolisi – che significa “scioglimento (lisi) del grasso (lipo) tramite il freddo (crio) ” – effettuata con l’apparecchiatura Zeltiq® approvata dalla FDA, la Food and Drugs Administration, il rigorosissimo ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici.
E’ questa un apparecchiatura americana , che già vanta alcuni tentativi di imitazione nel mondo ,ad esclusivo uso medico poiché il freddo come tutti sanno ,se applicato in modo incongruo ,può causare danni anche gravi alla cute ai vasi sanguigni ed ai nervi. Zeltiq® deve infatti essere effettuato dopo una visita medica ed in assenza di controindicazioni .
In Italia siamo ancora in pochi a possedere questa apparecchiatura innovativa che permette una criolipolisi mirata, controllata informaticamente, efficace e su persone sane assolutamente sicura, ma c’è da scommettere che nel giro di qualche anno la tecnica si diffonderà notevolmente.
La procedura è semplice. La macchina viene applicata sulla zona da ridurre e produce una blanda aspirazione. Nella zona aspirata, per un’ora circa, la temperatura viene gradualmente abbassata, fino scendere sotto 0° C. Il congelamento del grasso porta a una demolizione delle cellule adipose. Dopo di che, in un arco di tempo che va dai quindici giorni ai due mesi, queste cellule ormai disgregate divengono eliminate dal corpo, portando così a una riduzione visibile della massa grassa.
In quest’ora di trattamento assolutamente indolore il paziente può leggere, lavorare al computer, parlare al telefono. Dopodiché torna immediatamente alla vita normale. Gli effetti collaterali sono praticamente assenti e solo in pochissimi casi compare fastidio nell’area trattata che può essere facilmente controllato con i farmaci comuni.
I vantaggi della criolipolisi con Zeltiq® sono evidenti: intervento indolore e pressoché senza effetti collaterali; efficacia 100%; possibilità di ripetere il trattamento a distanza di due/tre mesi per aumentare la massa di grasso eliminato.
I limiti sono anch’essi ben definiti. Innanzi tutto la massa da eliminare non può essere eccessiva. Per quantitativi superiori è necessario ricorrere alla liposcultura, oppure a ripetute sessioni di criolipolisi distanziate nel tempo. In secondo luogo, i risultati non sono immediati: l’eliminazione delle cellule adipose procede gradualmente, per cui è necessario che il paziente pianifichi l’intervento con qualche anticipo. Insomma, se si vogliono avere risultati apprezzabili per quest’estate, meglio cominciare a pensarci subito e programmare il trattamento non oltre maggio.
Come dire: può essere il caso di cominciare a pensarci.

Apri Chat
Possiamo aiutarti?
Ciao, possiamo aiutarti?