Peeling


1. RISULTATI DEL PEELING
2. COME SI ESEGUE IL PEELING
3. GUARIGIONE
4. COSTO
5. ASSICURAZIONE
6. CLASSIFICAZIONE DEI PEELING
7. MICRODERMOABRASIONE
8. ALTRE OPZIONI


Il peeling è un trattamento medico-estetico che permette una rapida e controllata esfoliazione della cute per una sua parziale o totale rigenerazione. Un peeling medio o profondo è più indicato in presenza di pelle molto danneggiata dal photo e dal chrono-aging, con rughe e solchi piuttosto profondi e diffuse discromie, tuttavia richiedono un periodo di degenza domiciliare durante il quale si completa l’esfoliazione cutanea che risulta molto più marcata. Per quanto riguarda il peeling profondo, eseguito con fenolo, è invece necessario un intervento ambulatoriale con assistenza anestesiologica per un’adeguata sedazione.

 

RISULTATI DEL PEELING

Scopo dell’intervento è la stimolazione del ricambio epidermico con l’asportazione dello strato corneo e, contemporaneamente, l’induzione a livello dermico di neosintesi di collagene. Il risultato è un aspetto più luminoso della pelle, la ripresa del tono cutaneo e l’uniformità del colore.

COME SI ESEGUE IL PEELING

I peeling consentono il trattamento anche di rughe fini e superficiali, nonché della cute spenta, opaca e rugosa, del dorso, del decolleté, ma anche di mani e braccia. Attraverso una microdermoabrasione, adatta alla risoluzione dei problemi legati al fotoinvecchiamento cutaneo di volto e decolleté, viene praticata un’esfoliazione profonda ma delicata con cristalli abrasivi di corindone per rimuovere dalla pelle le cellule morte che soffocano l’epidermide. Tuttavia, e secondo necessità personali, è possibile incrementarne o diminuirne la potenza e la profondità d’azione. Dopo la seduta la pelle del viso rimane solo uniformemente arrossata. All’azione meccanica data dall’abrasione dei cristalli sulla pelle, da cui dipende l’effetto immediato di levigatezza, ne corrisponde un’altra più profonda, non subito visibile, ma che consente un miglioramento graduale della struttura cutanea. Stimolata da questo trattamento, la pelle inizia infatti a produrre nuovo collagene ed elastina, responsabili di elasticità e tono. Il trattamento, di circa mezz’ora, si conclude con l’applicazione di una maschera rigenerante, creme cosmetiche idratanti e restitutive. La seduta può essere ripetuta a cadenza settimanale fino al raggiungimento degli effetti desiderati, per il cui mantenimento è richiesta almeno una ripetizione ogni tre mesi.



GUARIGIONE
Tutti i tipi di peeling richiedono attente e meticolose cure post-intervento, evitando soprattutto l’esposizione diretta al sole almeno fino a guarigione avvenuta se non a ciclo concluso, con la raccomandazione a utilizzare filtri solari, creme idratanti e nutrienti, nonché prodotti a base di alfa-idrossiacidi per uso domiciliare.

COSTO
A partire da CHF 87,50

ASSICURAZIONE
Poiché questo tipo di intervento è considerato ai fini estetici, non è coperto da assicurazione medica.

CLASSIFICAZIONE DEI PEELING

I peeling si possono classificare in: molto superficiali, superficiali, medi e profondi, a seconda dello specifico strato cutaneo in cui vanno ad agire e degli effetti che si desidera ottenere. I primi due sono anche definiti peeling socializzanti perché consentono l’immediata ripresa delle proprie attività lavorative e sociali. I peeling vengono effettuati in ambulatorio in cicli di più sedute distanziate di 7 – 30 giorni. È possibile effettuare questi cicli anche due volte l’anno. I peeling combinati cioè con l’utilizzo di più acidi mirano a produrre peeling più profondi ed effetti duraturi con minori complicanze.
La scelta del peeling è determinata dalle esigenze del paziente, dalla manifestazione clinica da trattare, dal fototipo cutaneo. E’ evidente che un peeling medio o profondo è più indicato in presenza di pelle molto danneggiata dal photo e dal chrono-aging, con rughe e solchi piuttosto profondi e discromie diffuse, tuttavia richiedono un periodo di degenza domiciliare durante il quale si completa l’esfoliazione cutanea che risulta molto più marcata. Per quanto riguarda il peeling profondo, eseguito con fenolo, è assolutamente necessaria l’esecuzione in ambiente sanitario con l’assistenza anestesiologica per un’adeguata sedazione.

I peeling consentono il trattamento anche di rughe fini e superficiali, nonché della cute spenta, opaca e rugosa, di:

  • Dorso
  • Decolleté
  • Mani e braccia

Le sostanze più utilizzate per l’esecuzione di peeling molto superficiali e superficiali sono:

  • Acido glicolico in varie concentrazioni
  • High potency peel
  • TCA 10-20%
  • Soluzione di Jessner
  • Acido salicilico
  • Yellow Peel

Per eseguire invece un peeling di media profondità è necessario utilizzare:

  • TCA 35-50% con o senza una sostanza cheratolitica come la soluzione di Jessner o l’acido glicolico
  • Acido piruvico ad alte concentrazioni

Il peeling profondo viene eseguito con il fenolo, con o senza occlusione, secondo la formula di Baker-Gordon.
Tutti i tipi di peeling richiedono attente e meticolose cure post-peeling, che consistono nella non esposizione al sole fino a guarigione avvenuta oppure a ciclo concluso, nell’uso di filtri solari, creme idratanti e nutrienti e prodotti a base di alfa-idrossiacidi per uso domiciliare.
L’acido glicolico fa parte del grande gruppo di alfa-idrossi-acidi derivati da fonti naturali come la frutta e il latte. Viene usato in diverse concentrazioni come soluzione per peeling leggeri, strettamente legata a prescrizione medica, per ridurre i segni visibili dell’età e i danni del sole. Un solo peeling di acido glicolico effettuato dal medico può conferire quell’effetto di freschezza che state cercando. Per raggiunger un migliore risultato sarà necessario prevederne un ciclo. Una crema a base di acido glicolico, su prescrizione medica, puo essere consigliata per uso domiciliare. Le preparazioni a base di acido glicolico eliminano le cellule danneggiate della pelle accelerandone il rinnovamento, liberano i pori e donano un colorito più sano.

MICRODERMOABRASIONE
E’ un delicato trattamento che consente di rinnovare efficacemente lo strato superficiale dell’epidermide segnata dai primi cenni di invecchiamento, restituendole luminosità e compattezza. Impegnativa quanto una pulizia del viso, la microdermoabrasione è particolarmente adatta alla risoluzione dei problemi legati al fotoinvecchiamento cutaneo di volto e decolleté.
Si tratta di un’esfoliazione profonda ma delicata, ottenuta attraverso l’uso di un macchinario computerizzato collegato a un manipolo dalla punta forata, dalla quale esce un flusso energico di cristalli di corindone, una polvere sottile ma abrasiva che rimuove dalla pelle le cellule morte che soffocano l’epidermide. Secondo la necessità è possibile incrementane o diminuirne la potenza e la profondità d’azione. Dopo la seduta la pelle del viso rimane solo uniformemente arrossata. All’azione meccanica data dall’abrasione dei cristalli sulla pelle, da cui dipende l’effetto immediato di levigatezza, ne corrisponde un’altra più profonda, non visibile subito, ma che consente un miglioramento graduale della struttura cutanea. Stimolata da questo trattamento, la pelle inizia infatti a produrre nuovo collagene ed elastina, responsabili di elasticità e tono. Una seduta di Mega Peel si conclude con l’applicazione di una maschera rigenerante, di creme cosmetiche idratanti e restitutive. La durata di un trattamento va dai 20 ai 40 minuti. Può essere ripetuta a cadenza settimanale fino al raggiungimento degli effetti desiderati.
Per mantenere i risultati ottenuti è poi sufficiente una seduta ogni 30/90 giorni.

ALTRE OPZIONI

Un miglioramento ancora più evidente, in caso di piccole rughe o di una più marcata lassità cutanea, si ottiene abbinando alla microdermoabrasione altri trattamenti mirati da scegliere da caso a caso.


CHIAMA ADESSO
SVIZZERA+41 (0) 916826262
ITALIA +39031303003
ITALIA N. VERDE 800101172