Il Laser Fraxel® produce nella pelle, senza asportare gli strati più superficiali e quindi senza alcuna ustione, migliaia di minuscole ma profonde colonne di attività termica, definite “zone di trattamento microtermiche” (MTZ); tale attività elimina le vecchie cellule pigmentate e penetra in profondità nel derma colpendo in modo frazionale e intensivo le zone interessate, lasciando intatto il tessuto adiacente. Questo modo di procedere consente alla pelle trattata di guarire molto più rapidamente rispetto ai sistemi tradizionali ed elimina il rischio di cicatrici visibili. Il trattamento “frazionale” favorisce infatti il naturale processo di guarigione dell’organismo, grazie al quale la pelle con imperfezioni cutanee viene sostituita da tessuti sani e nuovi.

Il Dr. Eugenio Gandolfi ci spiega nei dettagli le caratteristiche del nuovo Laser.

Quali sono i vantaggi del Laser Fraxel® rispetto alle apparecchiature laser tradizionali?
Quanto può durare un trattamento?
Quale anestesia è necessaria per il trattamento?
Come appare la pelle dopo il trattamento?
Quali sono le eventuali cure post-trattamento?
Quanti trattamenti sono indispensabili?
Quali zone possono essere trattate con il laser Fraxel®?
Quando è consigliato l’uso del laser Fraxel®?
Quanto costa un trattamento con Fraxel®?

Approfondimenti

Visita il sito della Fraxel®: www.fraxel.com