Questo tipo d’intervento è indicato a tutte le donne che desiderano correggere le forme del proprio seno aumentandolo in modo assolutamente naturale attraverso una mastoplastica additiva con autotrapianto di grasso. L’intervento presuppone l’aspirazione di grasso localizzato in altre zone del corpo, adeguatamente preparato e quindi iniettato nel seno e modellato in modo da donare alle mammelle la forma più armonica e naturale possibile.

QUANDO È CONSIGLIATA
Per le donne che hanno avuto un calo del volume del seno dopo l’allattamento, che hanno la necessità di correggere visibili asimmetrie o difetti causati da interventi con protesi di silicone, come la palpabilità e la visibilità degli impianti, senza esporsi tuttavia ai rischi ben noti collegati a interventi sostitutivi. Per tutte quelle donne che hanno sperimentato il cosiddetto “rigetto” a causa della contrazione capsulare. Molte pazienti che presentavano deformità dei seni e dolore hanno risolto il loro problema grazie all’autotrapianto di adipe e cellule staminali. Naturalmente anche per tutte coloro che desiderano raggiungere una maggior autostima, con un seno proporzionato rispetto alla struttura del proprio corpo o vorrebbero diminuire eventuali rotondità, aumentando di una taglia il volume del seno superando quindi una volta per tutte e nel modo più naturale la “prova costume”.

RISULTATI
Un seno più grande e formoso. Un’immagine sicuramente più positiva di se stesse.

DESCRIZIONE DELL’INTERVENTO
La prima fase consiste nel prelievo del tessuto adiposo necessario all’autotrapianto, in anestesia locale eventualmente associata a blanda sedazione. Il prelievo può essere effettuato mediante una speciale tecnica di liposcultura studiata appositamente, cioè mini-invasiva e mini traumatica per il tessuto prelevato Dopo il prelievo, il tessuto contenente gli adipociti e le cellule staminali viene purificato mediante centrifugazione. In questo modo si eliminano i liquidi non utili e i fattori che potrebbero determinare eccessivi gonfiori. Dopo questa preparazione, effettuata all’interno della sala operatoria in un ambiente completamente sterile, si passa all’iniezione nel seno di adipociti e cellule staminali. Le iniezioni sono effettuate con speciali siringhe dotate di aghi appositamente disegnati per un’omogenea e precisa distribuzione delle cellule trapiantate. L’intero processo è estremamente delicato e viene sviluppato in corrispondenza delle zone desiderate.

Leggi anche: CELLULE STAMINALI, TESSUTO ADIPOSO E SENO

GUARIGIONE
Al termine dell’intervento, si può tornare immediatamente a casa propria con una medicazione leggera sui seni che viene rimossa il giorno successivo e sostituita con un normale reggiseno leggermente compressivo.

ASSICURAZIONE
Poiché questo tipo di intervento è considerato ai fini estetici, non è coperto da assicurazione medica.